Anime Elettriche

Anime Elettriche - copertina

Le nostre identità digitali sono composte da sentimenti e informazioni sempre più strettamente intrecciati tra loro. Quando condividiamo via web ci sentiamo al contempo più gratificati e più informati. Sempre presenti e al contempo proiettati in un altrove, siamo come anime elettriche in estasi permanente. Perché nella ribalta mediatica dei servizi gratuiti, dove ci esercitiamo nella disciplina della pornografia emotiva, si disegna una diversa unità tra mente e corpo. Ci troviamo in uno spazio continuo di sollecitazioni e senza accorgerci siamo alla mercé di un potere dopante e manipolatorio. Ma la partita è tutta da giocare. Con uno sguardo antiproibizionista Ippolita fa un nuovo giro dietro le quinte della società del controllo, alla ricerca di vie di fuga e strategie di autodifesa.

a breve in formato pdf | in cartaceo in tutte le librerie, ma cercatelo nelle piccole librerie!

acquista dall'editore Jaca Book

Il dolente risveglio degli avatar | Benedetto Vecchi | Manifesto

Anime elettriche e piattaforme confessionali | Lelio Demichelis | Alfabeta2

Anime elettriche, corpi digitali | Marco Dotti | Vita

I genitori perfetti non esistono | segnalazione, Valentina Pigmei | Internazionale.it

Anime elettriche nel Pandemonio Digitale | Francesco Monico | Nòva 100

L'ideologia inscritta nell'ergonomia del servizio | Luca De Biase | Blog debiase

Lo sguardo di Ippolita tra le anime elettriche della rete | Estratto cap. I, pp. 22-28 | Il lavoro culturale

Capire e difendersi dall'odio onlinePagine Ebraiche 22 maggio 2016